Grande Fratello Vip, la storia di Swami la figlia 16enne di Elenoire Casalegno

 
 

Il momento più emozionante della 4a puntata del Grande Fratello Vip è stato senza dubbio l’incontro tra Elenoire Casalegno e la figlia Swami. Elenoire, dopo la sorpresa del tutù che Swami indossava da bambina, ha avuto la possibilità di riabbracciarla, ad un mese dall’inizio del reality. Mentre la Casalegno si commuoveva nel rivedere la figlia, da lei definita “il mio capolavoro”, in rete è scattato subito il confronto con le criticatissime Antonella Mosetti ed Asia Nuccetelli.

Bionda e bellissima come la madre, Swami ha solamente 16 anni. E’ nata dalla relazione tra Elenoire Casalegno e il conduttore radiofonico Ringo, o Rocco Anaclerio. Ora la showgirl è sposata con il direttore di Rete 4 Sebastiano Lombardi, che va molto d’accordo con Swami. Appassionata di musica e motociclismo, è legatissima ad entrambi i genitori.

“Ogni sera prima di andare mi dice: ‘Ti voglio bene’. E’ il mio capolavoro”, ha dichiarato Elenoire al Gf Vip. L’inquilina della casa la scorsa settimana ha raccontato agli altri inquilini della casa un episodio legato alla nascita della ragazza.

IL DRAMMA DELLA GIOVANISSIMA SWAMI

“Swami è nata all’ottavo mese di gravidanza e in 24 minuti, è viva per miracolo. Il cordone ombelicale aveva fatto due giri intorno al suo collo e non respirava. Sposso penso sia stata lei a salvare me. Se non ci fosse stata, non so dove sarei finita, forse avrei preso strade sbagliate”, ha detto la Casalegno.

Il significato del suo nome

Come molte star, anche la Casalegno e Ringo hanno scelto un nome non molto comune per la figlia. Swami è un nome indiano, che significa “amore, venerazione”. In India è un appellativo con cui ci si rivolge ai guru spirituali. Qualche anno fa Elenoire spiegò la decisione così: “Ho chiamato mia figlia Swami, perché è un nome bellissimo. Vuol dire amore e anche il papà è felice della scelta. Lei è ancora troppo piccola per esprimere un giudizio, ma sono sicura che, quando sarà grande anche lei apprezzerà di chiamarsi così”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.
Potrebbero interessarti:

Commenti chiusi